APPUNTI DISORDINATI A STELLE E STRISCE DI UNA DONNA TRICOLORE NEL SUO VIAGGIO DI UNA VITA







mercoledì 16 febbraio 2011

Emancipazione locale

Appena sistemata in pianta stabile in territorio americano ecco le prime incombenze a cui ho dovuto far fronte:
- attivare scheda telefonica con numero americano. I gestori sono diversi e ognuno ha i propri pacchetti convenienza, io avevo già un telefono T- Mobile quindi mi sono appoggiata a loro. In America si può avere una scheda ricaricabile come in Italia, che si paga a consumo oppure un contratto (che va per la maggiore). Io avevo necessità di avere al più presto un contratto intestato a mio nome, con indirizzo per la fatturazione delle bollette (in poche parole a proof of residence). Peccato solo che per attivare il suddetto contratto abbia avuto bisogno dell'ausilio di mia suocera e non perchè sia un genio nella telefonia mobile, ma perchè dotata di un maledetto SSN che altri non è che il Social Security Number.
Apro una piccola parentesi digressiva: il SSN in the United States is a nine-digit number issued to U.S. citizens, permanent residents, and temporary (working) residents. Its primary purpose is to track individuals for taxation purposes.  In recent years the SSN has become a de facto national identification number.
Insomma altro non è che la nostra carta d'identità, senza la quale qui sei solo una faccia e possibilmente anche un immigrato clandestino!!
Ho imparato sulla mia pelle che la burocrazia locale ha la faccia di un cane che si morde la coda, ovunque ti chiedono una prova di residenza, cerchi di aprire un contratto (banca, cable vision, telefonia, acquisto di una macchina per i pop corn..) ma nessuno ti da l'autorizzazione se sei sprovvisto di SSN, indi si torna da capo!!
Morale, il contratto è intestato a mia suocera ma la bolletta arriva a casa mia e IO PAGO!
- aprire un conto corrente. Mille e una sono le banche, io ho scelto quella più vicina a casa (anche se ancora mi brucia non averlo aperto con la Bank of America, perchè avrei potuto avere bancomat e assegni di Hello Kitty!!!). E anche qui la solita tiritera, non possono aprirti un conto se non hai un documento che attesti la tua residenza. In questo caso ho ovviato con un Residential Lease (una sorta di carta in cui il padrone di casa attesta la mia presenza nell'appartmento) e con una dichiarazione scritta ESAUSTIVA del perchè io sia negli Stati Uniti e via a spiegargli che ero in procinto di sposarmi con un cittadino americano etc etc.Ma comunque sia essendo io in un paese civilizzato, pratico e radicato sulla cultura del fast, ho ottenuto in poco tempo il mio libretto di assegni (uno è con il disegno di Titti!!) e un bancomat (debit card). Per avere diritto ad una carta di credito (credit card) devi lavorare da almeno 6 mesi continuativi e solo allora potrai farne richiesta.
- cercare un ginecologo e su questo stendo per un secondo una coperta pietosa!!!
See you later folks!!

1 commento: