APPUNTI DISORDINATI A STELLE E STRISCE DI UNA DONNA TRICOLORE NEL SUO VIAGGIO DI UNA VITA







martedì 11 ottobre 2011

Il giardino segreto

Ognuno di noi credo abbia un posto segreto dove andare a "nascondersi", può essere un angolo confortevole di casa, un orizzonte, un luogo nella mente, uno spazio tutto nostro in cui sentirsi al caldo e in pace con il mondo. Io ho trovato ieri il mio piccolo angolo mistico ricreativo (peccato solo che tanto segreto non sia visto che è un giardino pubblico) e mi sono innamorata al primo istante tanto da eleggerlo il mio piccolo nascondiglio segreto. La mia vita al momento non è caotica, non è movimentata e non è rumorosa, ci sono gli urletti di mia figlia, i pianti, qualche risatina leggera, i silenzi pesanti di Mr. Energy, i suoi adorabili sproloqui sul mondo che cade in rovina ma io ho lo stesso bisogno di trovare un posto che mi dia armonia, che mi permetta di allineare i chakra dopo una giornata all'insegna dell'ordinario e del quotidiano.
In questo parco c'è tutto quello di cui ho bisogno, alberi, fiori, piante, animali, panchine immerse nel verde silenzioso, edifici in pietra, una deliziosa mini scuola di cui mi sono subito innamorata (per poi scoprire che costa 35mila dollari all'anno..esticazzi direi), tre pavoni liberi (non avevo mai visto un pavone..è grande come una capra!!) e il silenzio religioso che solo un parco di una cattedrale può regalarti in una città così caotica come NYC!
 Ho scoperto di aver bisogno di rendere questa incredibile città un pò più mia, per sentire meno la mancanza dei posti che ho lasciato, per creare delle abitudini, delle tradizioni perchè ho bisogno di calore in questo inverno che si avvicina.








2 commenti:

  1. Sei bravissima a cercare 'il nuovo' nella tua vita, fantastica ad esplorarne tutti i tasselli e vedere il meglio. Complimenti, hai tutta la mia ammirazione!

    RispondiElimina
  2. Ti credo!! E' un posto magico!!! :)

    RispondiElimina