APPUNTI DISORDINATI A STELLE E STRISCE DI UNA DONNA TRICOLORE NEL SUO VIAGGIO DI UNA VITA







venerdì 8 luglio 2011

Gelosia portami via

Si può essere gelosi del proprio passato quando si ha un presente felice? Recentemente un sospetto mi è salito alla gola, una persona vicina a me nel cuore credo si sia avvicinata a qualcuno che per lungo tempo è stato nel mio cuore e che per sua scelta da questo se ne è voluto allontanare.
Cosa mi brucia di più? Il sapere di essere stata coglionata (leggi: il tutto vissuto alle mie ignare spalle) o l'idea di un possesso violato? Si, perchè quello è il mio passato e come tale deve rimanere passato e solo mio.
Se mi guardo indietro ed esamino le mie relazioni passate non posso che tirare un sospiro di sollievo ora che sono tra le forti e protettive braccia di Mr. Energy, non che lui sia l'essere perfetto e il compagno da romanzo rosa ma è l'unico che abbia saputo darmi quello che per anni ho cercato, ho bramato e creduto di aver trovato come una illusa. Lui mi ha dato sicurezza, amore e sostegno ma tutto con carattere perchè lui non è non è uno stitico emotivo, Peter Pan non sa chi sia e non è limitato nella sua visione del futuro, è uno postivo e propositivo.
Gli uomini del mio passato mi hanno regalato momenti stupendi e grandi attacchi di bile, c'è chi era troppo proiettato in un futuro casa, figli, matrimoni quando io volevo solo iniziare a vivere la mia vita in modo indipendente ed adulto, c'è chi alla parola impegno ha preso la fuga, c'è chi ha preso la fuga e poi è tornato sui suoi passi non contando che quella in fuga ero a questo punto io, c'è chi era sbagliato per altezza o età, c'è chi ha pensato che la sbagliata fossi io e ora li ritrovo tutti su facebook (eh si sono tutti li..) chi felice, chi ancora al stesso punto di partenza, chi con qualche kg in più e qualche capello in meno, chi sempre bello e tenebroso e chi neanche si ricorda di me...
Ora il punto è che, sebbene io ami mio marito e sia in piena follia amorosa per mia figlia, vorrei che su quello che è stato il mio "terreno di caccia" ci fosse un bel cartello con scritto "stagione chiusa" il che non è che preveda per loro una castità assoluta (anche se a qualcuno di loro un pò di purgatorio non farebbe male) ma vorrei (anzi lo esigo e lo pretendo) che tutte le persone coinvolte nel mio presente e nella mia felicità attuale si astenessero dal farsi coinvolgere in quello che so per certo essere un insuccesso di partenza e che in qualche modo crea a me disagio e malessere.
Sono una stronza egoista? Si forse lo sono ma come si dice, il mare è grande e pieno di pesci..lasciamo stare il mio di acquario per cortesia!!!
Ora cosa faccio se scopro che il mio sospetto è vero? Con lui non posso più prenderla perchè fa parte di un passato sepolto tra i flutti, me la prendo con lei e il bisogno disperato che ognuna di noi ha di piacere e di ricevere attenzioni? Me la prendo con la situazione in sè, creata a mia insaputa e alla quale è stato quindi dato troppo peso in partenza? Me ne frego e abbraccio forte Mr. Energy? Si forse questo è l'atteggiamento più maturo e sereno..però e che cavolo!!!!!

1 commento:

  1. "c'è chi era sbagliato per altezza"
    questa me la segno.

    RispondiElimina