APPUNTI DISORDINATI A STELLE E STRISCE DI UNA DONNA TRICOLORE NEL SUO VIAGGIO DI UNA VITA







mercoledì 4 aprile 2012

Eo' eo' andiamo a lavorar....

Ok lo so lo so, sono una rompicoglioni inaccontentabile, infantile e con seri problemi di equilibrio....
Ho trovato lavoro!!! Yeppa yeppa for me! E meno male diamine, dopo che ho stracciato i cosidetti con post lagnosi sul fallimento personale, ora dovrei essere in umore Mocciesco e fare salti tre metri sopra il cielo! Ma no, siccome sono una rompicoglioni come sopra detto.. mo' ho la paranoia da scelta sbagliata! A questo punto vi autorizzo a chiudere la pagina e leggere il blog di qualcun altro, senza rancore davvero! Lasciatemi sola in questa delirio! Il punto cruciale del mio malessere sta nel sentimento dell'abbandono! Sento che questa mia scelta (spinta da una reale necessita'), mi sta' portando via in qualche modo quello che di buono mi ero costruita in questi mesi. Mi sento come se mi stessero staccando dal nido e ho paura di perdermi la gioia degli attimi. Ho paura di non esserci il giorno che mia figlia fara' il suo primo passo o dira' la sua prima parola, ho paura che mia figlia sorrida prima alla tata che non a me, temo che il mio essere fuori casa dal mattino alla sera interrompa l'armonico svolgimento delle mie giornate in coppia. Mi ero creata una routine fatta di piccoli gesti ed abitudini, le mie giornate gravitavano intorno alle necessita di un'altra persona totalmente a me dipendente. Nel mio mondo banale e noioso ai piu', c'era tanto spazio per le coccole a letto, per le passeggiate, per gustarmi del tempo di qualita' con le mie nuove amiche. Insomma so che sto parlando di un lavoro con sede sulla Fifth Avenue e non di essere spedita a lavorare in una miniera di carbone cinese, ma che ci posso fare se nonostante il mio ego sia ben pettinato, io mi senta un po' strappata? In tempi di crisi come questa e' tanta manna l'aver trovato un signor lavoro ma mi pesano alcune rinuncie sul piano emotivo che sono nuove per me! Mi ci e' voluto del tempo per passare dall'IO al NOI e dal noi al LEI e ora mi ci vorra' del tempo per ristabilire un nuovo equilibrio fatto di carriera, famiglia, svago.. Ma la vita si sa e' fatta di impegni e responsabilita' e lo devo a mia figlia e al suo futuro che deve essere piu sereno e agiato possibile anche se pero' ufffiiiii!!
Quindi gente, che dire? Si torna a lavura'!

8 commenti:

  1. complimenti!!!!!!!!
    e..
    primo: normalissimi i sentimenti che provi. e condivisi
    secondo: vedrai che quando tornerai a lavorare apprezzerai ancora di più il tempo con tua figlia
    terzo: lei starà bene. lei starà bene. lei starà bene. lei starà bene (ad libitum)
    quarto: tu starai bene
    quinto: i bei momenti non li perderai. mica si impara a camminare da un giorno all'altro eh! e tu sei sempre la mamma. quindi la nella scala la primissimissima per lei. questo non cambierà (fino all'adolescenza...).
    sesto: ma non ci dici che lavoro farai??

    RispondiElimina
  2. settimo: ma li vogliamo togliere questi caratteri di conferma ai commenti?? mi fanno impazzire. tutte le volte ci perdo 5 minuti prima di azzeccarli :)

    RispondiElimina
  3. si sono odiosi..faccio la modella per victoria secret's!! Grazie per il sostegno e l'incoraggiamento ne hombisogno..sara dura separarmi dalla bimbabomba e scegliarmi alle sette di nuovo!!!

    RispondiElimina
  4. si sono odiosi..faccio la modella per victoria secret's :-) grazie per il sostegno e l'incoraggiamento ne ho proprio bisogno, sara dura separarsi dalla bimbabomba e tornare a scegliatsi alle sette! argh

    RispondiElimina
  5. senza dubitare della tua bellezza....cmq per i caratteri vai qui
    http://laconiglia83.blogspot.com/2012/02/come-togliere-il-captcha-da-blogger.html

    RispondiElimina
  6. Congratulazioni! :) Vedrai che dopo un paio di settimane ti sembrerà tutto normale

    RispondiElimina
  7. Auguri! Spero che tu possa trovare i tuoi ritmi presto, vedrai che riapprezzerai anche il tempo tutto per te :)

    RispondiElimina
  8. Un po' in ritardo, ma complimenti! Io sono tornata al lavoro al settimo mese di mia figlia e ti confesso che non vedevo l'ora! ;-) La cosa più importante è la tua serenità, non ti creare problemi che sono sicura non ci saranno. Certo bisogna organizzarsi, il patema d'animo per quando ti squilla il telefono al lavoro con chiamata da casa ci sarà sempre, ma stai tranquilla!

    RispondiElimina